L’ABC del ciclo mestruale

ABC del ciclo mestruale salute femminile giulia simioni ostetricamente a montebelluna e treviso

“Con la sua prima mestruazione, la donna scopre il suo potere. Durante gli anni del ciclo mestruale, vive il suo potere. Durante la menopausa si converte nel suo potere” – cit. Proverbio dei nativi americani


Indice dei contenuti:

L’ABC del ciclo mestruale

Il ciclo mestruale varia da donna a donna e nelle varie fasi della vita. E’ un testimone fedele della nostra salute fisica ed emotiva.

La sua durata “normale” può variare dai 21 ai 45 giorni, idealmente e in maniera arbitraria viene stabilita una durata di 28 giorni, proprio come la durata del ciclo lunare. In realtà ogni donna ha potenzialmente una propria durata regolare che identifica salute.

Quando i cicli sono irregolari allora si deve prestare un po’ più attenzione ai messaggi del corpo. La durata del ciclo mestruale si inizia a contare dal primo giorno di mestruazioni e finisce al primo giorno della mestruazione successiva.

Il ciclo mestruale viene spesso rappresentato come un cerchio di 28 giorni (ma i giorni posso essere anche di più o di meno a seconda di ognuna di noi, l’importante è la regolarità!).

Il primo giorno di mestruazione è il Giorno 1, e da qui comincia il cerchio, a metà proprio opposti alla mestruazione troviamo i giorni dell’ovulazione.

Durante questo percorso che ci conduce dalle mestruazioni all’ovulazione e poi di nuovo verso le mestruazioni il nostro corpo e le nostre emozioni cambiano molto.

A regolare le diverse fasi del ciclo sono gli ormoni, veri e propri messaggeri inviati dal cervello che viaggiano nel sangue per stimolare le ovaie e l’utero.

Torna all’indice

Le fasi del ciclo mestruale

Per semplicità, possiamo dividere il ciclo in quattro fasi principali: le mestruazioni, la fase proliferativa o follicolare, l’ovulazione e la fase luteale.

  • Le Mestruazioni

Il primo giorno di ciclo corrisponde al primo giorno di mestruazioni. In questa fase abbiamo le perdite mestruali che possono durare 3-7 giorni. Si potrebbe presentare un malessere solo nelle prime ore, nessun dolore mestruale forte al basso ventre, nessun mal di testa, nessuna ritenzione idrica o molti altri sintomi che sono ritenuti normali.

  • La Fase Follicolare o Proliferativa 

Già dal primo giorno di mestruazioni cominciamo a produrre ormoni. In questa fase, l’Ormone Follicolo Stimolante (FSH) stimola la maturazione di alcuni follicoli, ovuli immaturi, sulla superficie dell’ovaia. Ad ogni ciclo ogni ovaio porterà a maturazione circa 20 ovuli della sua fornitura a vita.

 

I follicoli mentre maturano producono l’estrogeno.

 

Al Settimo giorno solo uno completerà la maturazione e inattiverà gli altri, che hanno il compito di preparare l’endometrio per una possibile gravidanza.

Il follicolo dominante, verso il 13° giorno del ciclo, è una pallina gonfia di acqua, e produce una quantità di estrogeni che innesca la produzione dell’Ormone Luteinizzante (LH) da parte del cervello. Il picco di LH porta a maturazione completa il follicolo e aiuta l’espulsione dell’ovulo.

L’estrogeno prodotto fa sì che il rivestimento uterino (endometrio) si ispessisca e si arricchisca di nutrienti e sangue. L’utero si prepara ad accogliere il feto.

Gli estrogeni prodotti sono anche i responsabili della fluidificazione del muco cervicale, che avviene intorno al 12-13 giorno e dura 24-36 ore (ma talvolta anche prima ); il muco più fluido permette il passaggio degli spermatozoi (il muco non fluido li blocca perché ha delle trabecole che ostacolano e sono come una rete che blocca e intercetta).

  • Ovulazione

Mediamente intorno al 14° Giorno avviene l’ovulazione.

Un uovo maturo (qualche volta più di uno) viene rilasciato da un follicolo e inizia il suo viaggio verso la tuba. Un ovulo vive per 12-24 ore se non incontra lo spermatozoo.

 

Lo sperma sopravvive nel corpo della donna per 5-7 giorni.

 

Cominciamo a produrre Progesterone.

Quando si dice che l’ovulazione avviene mediamente il giorno 14 non è perché avviene circa 14 giorni dopo l’inizio delle mestruazioni ma perché avviene 14 giorni prima dell’inizio del nuovo ciclo.

È facile intuire che se si hanno cicli irregolari sarà molto complicato capire, anche approssimativamente, il periodo dell’ovulazione.

 

Anche con cicli regolari non è mai possibile individuare il giorno esatto dell’ovulazione senza un monitoraggio.

 

Per questo, chi desidera monitorare con precisione il giorno esatto dell’ovulazione, per motivi di contraccezione o per facilitare la procreazione, deve monitorare l’ovulazione.

  • Fase Luteale 

L’ovulo quando viene rilasciato lascia vuoto un follicolo maturo, rimane tutta la parete che produceva inizialmente estrogeni.

Ora questa struttura si chiamerà corpo luteo, da cui il nome di questa fase. Il corpo luteo ora produce, oltre agli estrogeni, i progesteroni che servono per mantenere in buone condizioni l’endometrio (la parete interna dell’utero), in caso l’ovulo fosse stato fecondato.

L’endometrio, che con le mestruazioni precedenti era stato “ripulito”, durante la prima fase del ciclo quella follicolare, grazie agli estrogeni è ricresciuto e ora grazie al progesterone potrà restare così e continuare a crescere un pochino di più.

L’endometrio contiene delle ghiandole particolari che servono per nutrire il bambino nel caso ci sia una gravidanza, se non avviene il concepimento l’endometrio viene ripulito e rifatto per il ciclo mestruale successivo.

 

La fase luteale dura sempre tra i 13 e i 14/15 giorni.

 

È la fase follicolare che si modifica nelle donne che hanno cicli con lunghezza diversa.

Il corpo luteo ha una scadenza, ovvero per funzionare ha bisogno di segnali ormonali e questi dovrebbero essere dati dalla presenza di un bambino concepito.

Se nei giorni fertili è avvenuto il concepimento… beh questa è un’altra storia, quella della gravidanza!
(Forse può interessarti leggere anche del Test di gravidanza 😉 )

Se il concepimento non è avvenuto, il rivestimento dell’utero si disgrega per essere poi espulso durante la fase mestruale successiva.

E così si ricomincia.

Ciclicamente ci rinnoviamo.

ciclo ovario e ciclo mestruale

Bibliografia

  1. “La tecnologia delle mestruazioni” – Scuola Elementale di Arte Ostetrica
  2. “Mestruazioni ON/OFF – L’ostetrica con le ragazze” – D&D n. 94, SEAO Edizioni
  3. “Self Care Arvigo ®” – Manuale per il partecipante – The Arvigo Techniques of Maya Abdominal Therapy ®
  4. “Luna Rossa” – MIranda Gray, Macro Edizioni

Ti interessa questo argomento ?

Scrivimi qui sotto





    oppure

    Telefono: +39 338 9054334

    Clicca qui per usare WhatsApp